MALAROSSO

11,5% vol.

Un nome da personaggio

Un nome da personaggio di opera lirica italiana, Malarosso, un melodramma. un personaggio ruvido ma buono, rustico ma simpatico, uno di cui fidarsi. Tutte caratteristiche che ricordano un po’ quelle di alcuni vitigni tipici delle nostre terre, che dalla Francia sono venuti in Italia per poi andare a fare fortuna al di là del mare, in sud America. Ma in fondo è rimasto lo stesso buon vino rosso giovane e di buona struttura, leggero e di gusto amabile.

MALAROSSO

11,5% vol.

Un nome da personaggio

Un nome da personaggio di opera lirica italiana, Malarosso, un melodramma. un personaggio ruvido ma buono, rustico ma simpatico, uno di cui fidarsi. Tutte caratteristiche che ricordano un po’ quelle di alcuni vitigni tipici delle nostre terre, che dalla Francia sono venuti in Italia per poi andare a fare fortuna al di là del mare, in sud America. Ma in fondo è rimasto lo stesso buon vino rosso giovane e di buona struttura, leggero e di gusto amabile.

COLORE

Colore rosso rubino intenso di buona consistenza.

BOUQUET

All’olfatto è vinoso, leggermente erbaceo e fruttato con intense note di frutta rossa di bosco, ribes, mora e ciliegia, una nota leggera di confettura.

SAPORE

Al palato è sapido, secco ed armonico, di buon corpo, con buona struttura e finale asciutto. Mediamente tannico, una lieve acidità, ma un vino piacevole ed equilibrato.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI

Ottimo con risotti diversi, salumi, piatti di carne bianca o rossa alla griglia e carni in umido, intingoli stufati e anche con funghi e poi con formaggi di media stagionatura.