In alto i calici!

DIARIO DI BELCORVO

STORIE
DI TERRA
E DI VINO

Data
Dicembre 2020

11 DICEMBRE

In alto i calici!

Il botto allegro di una bottiglia che viene stappata, il tintinnare dei calici che si toccano, il suono delle risate e lo scambio di auguri: questi sono i suoni che ci accompagnano ogni volta che celebriamo un’occasione importante!

Ma da dove nasce la tradizione del brindisi benaugurale?
Secondo alcuni, le origini vanno ricercate nell’antica Roma, quando, durante i pasti e le cerimonie, si usava versare libagioni in onore dei defunti e degli dèi. Al Medioevo risalirebbe invece la consuetudine di brindare versando reciprocamente nei calici dei commensali alcune gocce della bevanda contenuta nel proprio bicchiere, in modo da scongiurare la paura che vi fossero tracce di veleno. E… il celebre botto? Sarebbe un modo per spaventare e allontanare gli spiriti maligni dalla strada dei commensali!

Per un brindisi di tutto rispetto, quindi, il botto non può proprio mancare. Per ottenerlo, è necessario avere a portata di mano una bottiglia di vino adeguatamente frizzante. Champagne, spumanti e prosecco sono i tre immancabili protagonisti delle feste.
Essendo vini bianchi, freschi e profumati, piacciono sempre un po’ a tutti. E il loro contenuto di anidride carbonica, oltre a solleticare naso e palato con le bollicine e a garantire il botto benaugurale, arricchisce il calice con l’eleganza del perlage e la morbidezza della schiuma.

Il consiglio Belcorvo per le prossime festività: stappate una bottiglia di Beltoro Prosecco, il nostro Prosecco Spumante Brut. Dal bouquet fruttato e floreale e dal perlage fine e persistente, è piacevole in accompagnamento a ogni piatto e perfetto per il brindisi!
E per un cin-cin alternativo, provate il nuovo Prosecco Rosè, in cui l’eleganza delle bollicine si unisce all’inedito colore rosa! Il profumo fruttato, in cui spiccano sentori di mela golden, pesca, agrumi e fragoline di bosco, rende questo prosecco rosato irresistibile e deliziosamente fresco, dal sapore piacevole e delicato.

Attraverso i secoli è rimasta l’abitudine, quando si è in compagnia, di stappare una bottiglia di vino frizzante, riempire i calici dei presenti e rivolgere parole speranzose per il futuro.
E anche noi di Tenuta Belcorvo vogliamo fare un brindisi benaugurale, stappando virtualmente una delle nostre migliori bollicine e augurando, a tutti voi lettori, un sereno Natale e un 2021 pieno di speranza!