Bavarese alle fragole

DIARIO DI BELCORVO

STORIE
DI TERRA
E DI VINO

Data
Aprile 2022
bavarese alle fragole

20 APRILE

Bavarese alle fragole

Le fragole sono un po’ il simbolo della primavera: per questo ve le proponiamo in una ricetta che è un classico nella bella stagione! Pronti a deliziare il vostro palato con una vellutata e cremosa bavarese alle fragole? E per accompagnare: Prosecco Rosé!

INGREDIENTI (per 6 persone)

500 g di fragole
250 g di latte
150 g di panna liquida freschissima
3 tuorli
120 g di zucchero
1/2 bacca di vaniglia
1 limone
18 g di gelatina in fogli
qualche fragola fresca e panna montata per decorare

PREPARAZIONE

1) Per prima cosa, incidete a metà la bacca di vaniglia e raschiatela con la punta di un coltello in modo da prelevare i semini. Lavate e asciugate il limone e ricavate qualche ricciolo di scorza, facendo attenzione a non sbucciare anche la parte bianca.
2) In un pentolino mettete a scaldare il latte a cui avrete aggiunto i semini di vaniglia e la scorza del limone. Spegnete e togliete dal fuoco non appena comincerà a bollire.
3) Nel frattempo, in una casseruola lavorate i 3 tuorli d’uovo insieme a 100 g di zucchero (tenete da parte i restanti 20!), fino a che non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso.
4) Aiutandovi con un colino, filtrate il latte caldo mentre lo aggiungete alla casseruola con uova e zucchero, continuando a mescolare con una frusta.
5) Riprendete a cucinare la crema a fuoco dolce, fino a che non avrà raggiunto la temperatura di 82°C (da misurare con un termometro da cucina). Togliete la casseruola dal fuoco e versate la crema in una terrina capiente. Per farla raffreddare più velocemente e preservare la giusta consistenza, ponete la terrina in un recipiente più ampio parzialmente riempito di ghiaccio o acqua fredda. Mescolate la crema di tanto in tanto.
6) Preparate ora la purea di fragole: lavate e mondate i frutti, tagliateli a pezzetti, metteteli in una casseruola con i 20 g di zucchero rimasti e cucinate per 10 minuti a fiamma dolce. Nel frattempo, mettete in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
7) Trasferite il composto di fragole in un contenitore dai bordi alti e frullate con il frullatore a immersione. Dopodiché, setacciate con un colino la purea ottenuta.
8) Rimettete la salsa di fragole nella casseruola, scaldate a fuoco dolce e infine aggiungete la gelatina dopo averla ben strizzata. Mescolate il tutto con una frusta, in modo che la gelatina si sciolga completamente e il composto risulti ben amalgamato.
9) Togliete dal fuoco e, quando la salsa di fragole si sarà intiepidita, aggiungetela a filo nella terrina con la crema inglese, mescolando lentamente con un frusta.
10) Montate a neve ferma la panna liquida e procedete poi a incorporarla alla crema alle fragole con un cucchiaio, mescolando sempre con movimenti circolari, dal basso verso l’alto, per non smontarla.
11) Versate il composto in 6 stampini da budino che avrete precedentemente inumidito con un po’ d’acqua. Riponete in frigorifero per almeno 4 ore. Al momento di servire la bavarese alle fragole, immergete gli stampini fino al bordo in acqua calda per qualche secondo. Capovolgeteli poi su dei piattini da dolce e decorate a piacere con fettine di fragole fresche e ciuffi di panna montata.

 

OTTIMA con… le bollicine rosa!

I frutti di stagione sono sempre i nostri preferiti, perché quando vengono usati nel momento giusto sprigionano profumi e sapori che sanno davvero incantare! La bavarese alle fragole è un dolce che sa conquistare tutti. Per godersela fino all’ultimo cucchiaino, vi consigliamo di abbinarla a delle bollicine… in tinta!

Prosecco Rosé – Un trionfo di bollicine rosa! Ecco come potremmo definire le bottiglie di Prosecco Rosè Belcorvo Extra Dry. Il bouquet deliziosamente fruttato si unisce alla piacevolezza di un vino fresco, leggero ed equilibrato. Le note di mela golden, pesca, agrumi e fragoline di bosco invogliano all’assaggio e si lasciano sposare a meraviglia con i dolci a fine pasto.

Bollerosa Frizzante – Il rosato frizzante della nostra linea Belcorvo Blend sa mettere tutti d’accordo, dal momento dell’aperitivo fino a quello del dolce. Piacevolmente fresco al palato, si contraddistingue per i suoi sentori di frutta rossa. Delicato e beverino, va degustato fresco in calici flûte.