Vellutata ai funghi porcini

DIARIO DI BELCORVO

STORIE
DI TERRA
E DI VINO

Data
Novembre 2020

25 NOVEMBRE

Vellutata ai funghi porcini

Nascosti tra le foglie autunnali, i funghi sono i protagonisti di vere e proprie cacce al tesoro che appassionano grandi e bambini. E una volta che il cesto di vimini è pieno? Vi aiutiamo noi! Ecco una ricetta calda e vellutata per apprezzare il sapore unico dei porcini, da esaltare con un calice di buon rosso!

INGREDIENTI per 4 persone

– 600 gr di funghi porcini (o misti)
– 1 spicchio di aglio
– 1 pizzico di zucchero
– 70 g di burro
– ½ litro di latte
– 50 g di farina
brodo vegetale
olio
sale
pepe

PREPARAZIONE

1) Pulite i funghi e lavateli bene sotto l’acqua fredda. Asciugateli e tagliateli a fettine.
2) In un tegame fate sciogliere 20 g di burro e aggiungetevi un cucchiaio di olio. Mettete a rosolare l’aglio per qualche minuto e infine unite i funghi e il pizzico di zucchero. Lasciate cuocere per circa 20 minuti.
3) Passato il tempo di cottura, mettete i funghi nel bicchiere del frullatore (avendo cura di scolarli, affinché il composto non risulti poi troppo liquido) e riduceteli in crema. Potete tenere da parte qualche fettina intera in modo da guarnire la zuppa prima di servirla.
4) Preparate ora una besciamella: fate sciogliere in un pentolino il burro rimasto (50 g), unite la farina e amalgamate con una frusta. Aggiungete il latte freddo un po’ alla volta e, continuando a mescolare, portate a bollore. Salate e continuate a cuocere fino a che la besciamella non avrà raggiunto la giusta densità (circa 20 minuti).
5) Versate la besciamella nello stesso bicchiere del frullatore in cui riposano i funghi e frullate fino a rendere il tutto cremoso e ben amalgamato.
6) Trasferite la vellutata in un tegame per farla scaldare e regolatene la densità aggiungendo del brodo vegetale.
7) Aggiustate di sale, spolverate con una macinata di pepe e servite guarnendo con i funghi tenuti da parte.

OTTIMA CON… un rosso intenso!

Merlot I.G.T. – Tra le etichette in bottiglia di Cantina Belcorvo, il Merlot è la scelta ideale per accompagnare piatti a base di funghi. Le note di frutti rossi, in particolare lampone e ciliegia, si sposano con l’aroma di cannella, chiodi di garofano e pepe. Dotato di buona struttura, armonico e persistente, il Merlot va degustato alla temperatura di 18-20°C.

Rosso Fuoco – Un rosso dal sapore deciso e persistente, di un colore rubino intenso con riflessi violacei. Delizia il palato e l’olfatto con il suo bouquet in cui gli aromi fruttati di frutti di bosco si legano a sensazioni speziate. Rosso fuoco è un vino morbido ed equilibrato, ben strutturato e ricco: perfetto per portate di carne, ma da provare senz’altro in abbinamento con i funghi.