Verze e salsiccia

DIARIO DI BELCORVO

STORIE
DI TERRA
E DI VINO

Data
Gennaio 2022
ricetta verze

13 GENNAIO

Verze e salsiccia

Un gustoso ortaggio di stagione, nella sua varietà più tardiva pronto proprio tra gennaio e febbraio, ma spesso sottovalutato in cucina. Eppure, un piatto di verze e salsicce nostrane, magari accompagnato da un robusto calice di rosso, aiuta di certo a superare il gelo invernale!

INGREDIENTI (per 4 persone)

– 1 cavolo verza
– 800 g di salsiccia
– 80 g di pancetta (affettata spessa)
– 1 bicchiere di vino bianco secco
– sale q.b.
– pepe q.b.

PREPARAZIONE

1) Sfogliate la verza, avendo cura di eliminare le foglie più esterne e dure e di lavare invece le altre, per poi procedere a tagliarle a listarelle.
2) Tagliate la pancetta a cubetti e mettetela a rosolare in un tegame sufficientemente largo da poter in un secondo momento contenere la verza a listarelle.
3) Saltate la verdura a fiamma viva per qualche minuto, mescolando spesso, e sfumate poi con il bicchiere di vino bianco.
4) Aggiungete nel tegame acqua fino a coprire le verze, salate e pepate, dopodiché lasciate cuocere, con coperchio e a fiamma moderata, per circa 1 ora.
5) Trascorso il tempo indicato, aggiungete la salsiccia. Se avete scelto le salsicce corte e grosse, bucherellatele con uno stuzzicadenti prima di metterle in pentola. Se invece avete preferito la salsiccia tipo luganiga, tagliatela a segmenti di 10-12 cm di lunghezza.
6) Lasciate cuocere il tutto, sempre a fiamma dolce, per un’altra ora. Trascorso il tempo, verificate la cottura delle salsicce e poi non vi resterà altro da fare che… servire in tavola!

 

OTTIMI con… un rosso robusto!

Questo piatto di origine contadina, molto diffuso nelle regioni del Nord Italia, non si tira di certo indietro davanti a un buon vino rosso dalle qualità forti. L’abbinamento sarà senz’altro vincente!

Merlot IGP – Con una bottiglia di Merlot non si può sbagliare! Il Merlot IGP Belcorvo proviene dai nostri vigneti friulani Sant’Andrea e racchiude in sé tutte le qualità di un buon rosso robusto, pieno e armonico, dotato di una piacevole persistenza. Il bouquet è fruttato di frutti rossi e speziato di cannella, pepe e chiodi di garofano.

Bondirosso – Un rosso senz’altro robusto e dalla buona gradazione alcolica (12,0% vol.), che conquista fin dal primo sorso per la sua intensa e complessa profumazione, in cui spiccano note speziate e di frutti rossi. Ricco di sfumature anche al palato, lascia una piacevole sensazione calda e secca, con un persistente retrogusto. Bondirosso è l’accompagnamento perfetto per salumi e carni rosse.