Vino in parole: Blend

DIARIO DI BELCORVO

STORIE
DI TERRA
E DI VINO

Data
Ottobre 2021

11 OTTOBRE

Vino in parole

IL GLOSSARIO ENOLOGICO
DI TENUTA BELCORVO

[Blend]
/blènd/ 

In enologia, siamo abituati a dover fare spesso e volentieri i conti con termini di origine francese. La parola “blend”, invece, è un anglicismo puro e significa letteralmente “miscela”. La miscela a cui ci si riferisce, nel mondo vitivinicolo, è naturalmente quella tra due o più tipologie di vino, al fine di ottenere un taglio unico.

Ma cosa significa “tagliare un vino”, di preciso? C’è chi compara questa operazione a una vera e propria arte, che si esprime nel dosare sapientemente vini diversi, bilanciando le loro caratteristiche, così da creare un vino dalle qualità migliori. Non solo: la tecnica del taglio permette anche di ottenere vini che riescono a mantenere costanti nel tempo le proprie caratteristiche, come la gradazione alcolica o il colore, indipendentemente dalle oscillazioni delle diverse annate.

Più in generale, l’assemblaggio è un’operazione che può essere fatta a diversi stadi della vinificazione. Si possono assemblare tra loro le uve, oppure i mosti, oppure ancora direttamente i vini. Inoltre, possono essere “mixati” i prodotti di una medesima annata, oppure di annate diverse; così come uve o vini provenienti da differenti zone geografiche.

Quando si parla di “blend”, ci si riferisce a vini che hanno il 50% di vino tagliato, ad esempio Cabernet, mentre il restante 50% è composto da altre uve. Si parla di “taglio”, invece, quando si utilizza solo il 15% del totale del vino.
Il famosissimo Taglio Bordolese indica un assemblaggio di vini prodotti con le uve tipiche dei vitigni della zona di Bordeaux, ossia Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot, indipendentemente dalla loro reale provenienza o annata.

Va da sé che per realizzare dei vini blend di qualità ci vogliono competenze maturate nel tempo e anche una spiccata sensibilità, una sorta di sesto senso, in grado di cogliere le qualità di vini diversi e unirle nella giusta proporzione, così da creare vini apprezzati da tutti.